Khali – Rocker Stage

Thanks to Rocker Stage for the great review of “Tones Of The Self Destroyer” Khali’s new album

Wow!!! Non è sicuramente il modo giusto di cominciare una recensione, ma è la prima cosa che ti viene in mente quando ascolti questi disco dei “KHALI”. Un disco forte, marcato da un’attitudine che abbraccia hardcore e metal estremo e confluisce in qualcosa di paurosamente trascinante. Il disco è una sorta di naufragio negli umori di una band che in modo vigoroso approccia un genere musicale e lo smonta come fosse composto da costruzioni e lo rimonta a suo piacimento ottenendo sempre risultati a dir poco interessanti. Un disco violento, con una voce aggressiva e suoni che ne seguono l’umore, una batteria pestata e con una produzione azzecatissima, canzoni dall’impatto veramente potente per questo power trio che con questo “TONES OF THE SELF DESTROYER” arriva con l’idea di dare un segno tangibile della sua presenza ingombrante e rumorosa. Il disco esce per la “Ghost Label Records” e vi assicuro che è assolutamente una bomba, suoni moderni e cattivi, una attitudine hardcore che si fonde con il death e il thrash forgiando un lingotto d’oro pregiato da ascoltare assolutamente LIVE e da vivere nota dopo nota.
Pezzi come “Life”, “The Core” o “Dark Matter” sono vere e proprie corse senza freni, pezzi che picchiano e martellano con ritmiche pesanti come ghisa e un sound compatto e massiccio. Il disco suona veramente bene, i tre ragazzi laziali ci sanno fare e si danno da fare per stupire ad ogni canzone. Personalmente mi hanno fatto venire in mente una band che non nominerò per rispetto al lavoro dei “KHALI” e non rischiare di sottoporli a paragoni con mostri sacri del genere ma, se devo essere sincero, credo che questi mostri sarebbero veramente felici di condividere il palco con una band di questo livello tecnico e con un tale impatto sonoro.
“TONES OF THE SELF DESTROYER” è un discone, da avere, da ascoltare e da far sentire a tutti i vostri amici perché ne vale la pena assolutamente. Non perdetevelo.